Loghi PON 2014 2020 fsefesr page 0001       albo    amministrazione trasparente    lavora

La 4aA del Liceo delle Scienze Umane del nostro istituto, nella giornata di lunedì 7 giugno si è aggiudicata la vittoria della sfida “A suon di parole”. La classe vincitrice si è confrontata con la 3aA del liceo “STEAM International” di Rovereto presso l’aula consiliare del Palazzo della Regione di Trento, dove solitamente si riuniscono il Consiglio regionale e provinciale. A fare gli onori di casa il Presidente della Regione Walter Kaswalder, a cui poi si è aggiunto per la premiazione il Presidente della Provincia Maurizio Fugatti; ma erano presenti anche la Sovraintendente scolastica Viviana Sbardella, il direttore di IPRASE Luciano Covi e Chiara Tamanini, organizzatrice del torneo, il professor Paolo Sommaggio dell’Università di Trento, solo per citare alcune delle personalità del mondo politico e culturale trentino intervenute all’evento.

L’iniziativa consiste in un torneo di dibattito in cui prevale la capacità di argomentare e controbattere tesi riguardo tematiche di carattere civico e sociale al fine di aiutare gli studenti a migliorare le loro abilità di discussione in pubblico, di confronto democratico, di informazione e di gestione dell’emotività. La competizione ha avuto inizio ancora mesi fa. A marzo, alla prima fase eliminatoria, hanno partecipato ben settanta classi che hanno trattato la questione inerente al progetto “Educazione civica digitale per abitare la rete e contrastare il bullismo e il cyberbullismo” all’interno del “Safer Internet Month”. In particolare, ci si è interrogati sul fatto di concedere gli smartphone ai preadolescenti oppure ai ragazzi dai 14 anni in poi. Chi è riuscito a prevalere in questo girone ha avuto accesso al secondo incontro. Ad aprile, ci si è confrontati sul dilemma: “è giustificabile o non è giustificabile che l’epidemia Covid 19 comporti un ripensamento dei diritti e delle libertà personali?”. Entrambe le dispute, causa pandemia, sono avvenute in modalità remota. La finalissima, invece, era inerente all’Autonomia del Trentino e a ciò su cui essa si fonda.

A salire sul primo gradino del podio, come deciso dalla giuria presente, è stata appunto la classe 4aUA del Guetti, premiata con l’ambito trofeo dal Presidente della Provincia Maurizio Fugatti. Dopo l’importante traguardo raggiunto, i ragazzi affermano: “Lavorare insieme e fare squadra sono elementi fondamentali per questo tipo di progetto, abbiamo sempre cercato di dare il massimo. A livello organizzativo è stato fondamentale suddividere in tre mini-gruppetti la classe, al fine di rendere più fluido e veloce il confronto. Consigliamo quest’esperienza perché ci ha resi consapevoli delle nostre potenzialità e ci ha fatto creder molto di più in noi stessi.”.

Che altro aggiungere? Complimenti per la meritata vittoria, con la speranza che il nostro Istituto riesca ad ottenere altri successi simili.

MATILDE ARMANI

A SUON DI PAROLE 2021 2

enfrdeitptrues